La storia della tua Azienda: il nuovo strumento Facebook

Questa mattina, accendendo il pc e con gli occhi non ancora abbastanza aperti dalla caffeina, abbiamo scoperto una delle ultime news di Facebook for Business: in occasione del raggiungimento di un obiettivo importante, quello dei tre milioni di aziende che usano gli strumenti pubblicitari di Facebook, il colosso di Mark Zuckerberg ha dato a queste stesse azienda la possibilità di creare un mini video aziendale. L’iniziativa è fatta in partnership con WordPress VIP, insieme al quale Facebook collaborerà per lanciare gli Instant Articles su tutti i siti WordPress. Noi l’abbiamo provato, questa mattina, e vi vogliamo raccontare la nostra esperienza.

Come attivarlo

Il formato è molto semplice: funziona sostanzialmente come i video fatti creare in occasione di anniversari, ricorrenze varie e Friend’s Day. Si inizia accedendo alla pagina dedicata e seguendo il tutorial: il button “Crea il tuo video” è in piena evidenza, e sotto si avrà la possibilità di guardare tre video esplicativi di come questo strumento possa essere usato.
Prima di partire con la creazione vera e propria, è necessario concedere le autorizzazioni alla pubblicazione da parte de “La storia della tua azienda” e scegliere (se ne gestite più di una) volete attivare la feature e pubblicare il vostro video.

La scelta delle foto

La prima cosa da fare sarà quella di scegliere le foto: Facebook vi aprirà direttamente gli album e le foto pubblicate sulla vostra pagina. La scelta migliore, a questo punto, è quella di creare delle immagini dedicate e caricarle sulla vostra pagina, anche in un album privato, per poterle poi utilizzare.
Il numero massimo di foto da potere utilizzare è 8. Potrete navigare attraverso gli album, scegliere quelle che più vi rappresentano e che rappresentano il cammino della vostra azienda. Fate attenzione, poi, all’ordine delle foto: le prime 4 verranno mostrate a schermo intero e con il testo in evidenza. Le ultime quattro, invece, verranno mostrate in collage, divise in quattro box quadrati della stessa grandezza.

Il payoff è anche il titolo del vostro post

L’obiettivo della tua azienda
Subito dopo la scelta delle foto, vi chiederà di inserire un testo di 90 caratteri. Ecco, fate molta attenzione perché questo è un passaggio cruciale: non solo dovrete scegliere un testo che sia in linea con il vostro video, com’è normale che sia, ma quella frase verrà anche utilizzata come titolo del vostro post. Quando Facebook pubblicherà automaticamente il video sulla vostra pagina aziendale, infatti, il testo del post sarà uguale a quello che avete inserito come sotto la dicitura “Il nostro obiettivo”. Ecco, ad esempio, cosa è successo a noi nel nostro test e come viene pubblicato.
Abbiamo provato anche a modificare il testo del post, ma questo non è stato possibile. È una cosa abbastanza antipatica, soprattutto se si pensa che nei tentativi precedenti, come il Friends Day, Facebook dava la possibilità di modificare il proprio messaggio. Probabilmente, come spesso accade, la funzione verrà aggiunta nelle prossime ore.

La scelta della musica

A questo punto vi verrà chiesto di scegliere quale musica si adatta meglio al vostro video. Vi dà quattro diverse possibilità, con dei jingle a durata fissa. Tutto fa supporre che questa funzionalità si aprirà a delle personalizzazioni nel momento in cui questo strumento sarà completamente customizzabile.
Per ascoltare la canzone di sottofondo, dovrete tenere il mouse premuto sull’icona della singola canzone. Noi abbiamo scelto la terza canzone, che si addiceva meglio alle nostre immagini.

Il caricamento e la condivisione

A questo punto, scelta la musica, Facebook inizierà a processare il video. Un paio di minuti al massimo, a seconda della vostra connessione e delle immagini che avete scelto, e il vostro video sarà pronto in anteprima per vederlo. Dopo averne visto la preview, avrete due strade: o pubblicare subito il video sul vostro diario o modificarne alcune parti. Potrete sostituire le foto, cambiarne l’ordine e modificare la musica, ma non potrete modificare in nessun modo il testo. Se non vi piace quello, dovrete uscire senza salvare e rifare tutto il processo da capo.
A questo punto, dopo aver concesso le autorizzazioni del caso (Facebook potrà infatti decidere di utilizzare uno dei vostri lavori come “best practice”), sarete pronti. Una notifica vi avviserà dell’avvenuta pubblicazione del video e lo caricherà in bacheca. Il nostro, realizzato in questo esperimento, è questo.

La storia della tua aziendaIl nostro obiettivo innovare, collegare, comunicare

Pubblicato da Efferre Communication su Mercoledì 9 marzo 2016

E voi, cosa ne pensate? Aspettiamo i vostri commenti!
Scrivo di innovazione, social media, startup e nuove tecnologie, promuovo quanto di buono si fa in Calabria, per diletto leggo noir, per arrabbiarmi vedo l’Inter. La mamma mi chiama Francesco, gli amici Ciccio, il web Gioffo.

LEAVE A COMMENT